Tre opere e Moni Ovadia per “Lirica in piazza” a Massa Marittima

La rassegna operistica è in programma il 3, 4 e 5 agosto sul Sagrato della Cattedrale. In cartellone Bohème, Aida e il Flauto Magico

Una Tosca allestita a Massa Marittima

Si preannuncia densa di novità la 34ª edizione di Lirica in Piazza, una delle rassegne operistiche ormai consolidate nel panorama nazionale che si svolgerà il 3,4 e 5 agosto a Massa Marittima cuore medievale delle Colline Metallifere (Gr). In un palcoscenico unico e suggestivo come il Sagrato della Cattedrale duecentesca di San Cerbone, saranno rappresentate tre grandi opere amate in tutto il mondo, direzioni musicali e regie di altissimo livello e poi luci, scenografie, effetti speciali e tecnologie multimediali per offrire spettacoli ricchi di novità più vicini alla sensibilità del pubblico di oggi. In cartellone rispettivamente sabato 3 agosto la Bohème di Giacomo Puccini, domenica 4 agosto Aida di Giuseppe Verdi e lunedì 5 agosto il Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart (inizio spettacoli alle ore 21.15). Proprio in quest’opera ci sarà un ospite d’eccezione, l’attore, musicista e scrittore Moni Ovadia come voce narrante. Ovadia sarà sul palco con il compito di “narrare” in italiano i recitativi dell’opera in due atti composta nel 1791 da Mozart su libretto di Emanuel Schikaneder e che andrà in scena nella versione integrale in tedesco. “Sulla scia dell’innovazione che da anni stiamo portando avanti per Lirica in Piazza – spiega Renzo Renzi, il direttore artistico di Europa Musica che realizza l’evento – abbiamo pensato di coinvolgere Moni Ovadia con il compito di rendere più vicina l’opera al pubblico, in particolare quello più giovane grazie alla sua capacità di raccontare storie e di coinvolgere lo spettatore. Ha già avuto esperienze di questo tipo e siamo davvero felici della sua presenza, sarà davvero una grande e inedita novità”. Ma le innovazioni non si fermano qui. Allo studio tre nuove scenografie circondate da un grande ciclorama su cui verranno proiettate immagini che si fonderanno con gli elementi scenografici contestualizzandoli e rendendo le rappresentazioni ancora più coinvolgenti per il pubblico.

Carmen di Bizet

Ma ecco anche gli altri protagonisti delle tre opere in cartellone. La Bohème sarà diretta dal maestro Claudio Maria Micheli mentre la regia sarà affidata a Stefano Corelli. Mimì è interpreta da Maria Tomassi, soprano, Rodolfo dal tenore Zi Zhao Guo, Marcello dal baritono Hibiki Ikeuchi e Musetta da Abenauara Graffigna, soprano. Per Aida invece la bacchetta sarà quella del maestro Maurizio Morgantini e la regia di Gianmaria Romagnoli, mentre tra gli interpreti Paola Di Gregorio sarà Aida, il tenore Gianluca Zampieri vestirà i panni di Radames, Stefania Scolastici sarà Amneris e il baritono Carmelo Caruso interpreta Amonasro. Nel Flauto Magico il direttore d’orchestra sarà il maestro Stefano Seghedoni e la regia sempre di Gianmaria Romagnoli. Sul palco, insieme a Moni Ovadia, voce narrante, ci saranno il basso Luca Gallo che interpreta Sarastro, Daniele Adriani sarà Tamino, Patrizia Cigna nei panni di Pamina mentre la Regina della Notte sarà interpretata dal soprano Elisa Cenni. Papageno è il baritono Massimo Di Stefano mentre Papagena il soprano Arianna Castelli. La rassegna operistica è organizzata dal Comune di Massa Marittima, prodotta da Europa Musica di Roma con l’Orchestra Sinfonica Europa Musica e il Coro Lirico Italiano, è sponsorizzata dalla Nuova Solmine spa, Cir Food, Unicoop Tirreno e finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Info: www.liricainpiazza.it Prevendite online su www.boxofficetoscana.it e in tutti i Punti Vendita Ticketone.

Turandot nel 2015

Related Posts