Dal 21 luglio ritorna Clip a Portofino

I lettori di questo sito si ricorderanno di Clip (Concorso Lirico Internazionale di Portofino): avevamo presentato l’edizione 2019 (vedi qui) e avevamo parlato con Dominique Meyer, presidente di giuria e non ancora Sovrintendente scaligero, del concorso (leggi qui).

Ora, il primo concorso lirico a ripartire dopo lo stop legato al Coronavirus è l’italianissimo Concorso&Festival Lirico Clip di Portofino e contro ogni possibile previsione ben 203 cantanti lirici under 32 provenienti da ben 45 paesi su 5 continenti, affronteranno i disagi ed i costi di lunghe trasferte, inclusi alcuni vincitori di concorsi storicamente togati come il Neue Stimmen, dimostrando che la fama di efficacia professionale e piacevolezza di gestione di Clip ha ormai una reputazione imbattibile e attira davvero le migliori voci del globo a contendersi i prestigiosi ingaggi e ricchi premi finali, offrendo così un prezioso spaccato del futuro agli appassionati di bel canto.

LA GIURIA

Presidente di giuria
Dominique Meyer, Sovrintendente, Teatro alla Scala di Milano
Giurati
Peter De Caluwe, Direttore, La Monnaie di Bruxelles
Gianni Tangucci, Coordinatore Artistico, Accademia del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Responsabile delle preselezioni di CLIP
Fortunato Ortombina, Sovrintendente e Direttore Artistico, Teatro la Fenice di Venezia
Valerio Tura, Casting Manager del New National Theatre in Tokyo
Sophie de Lint, Direttore – Dutch National Opera & Ballet di Amsterdam

IL PROGRAMMA

martedì 21, mercoledì 22, giovedì 23 luglio
Teatrino di Portofino – 10-12.30; 15-17,30
Eliminatorie e Semifinale
esibizione dei concorrenti in arie d’opera accompagnati al pianoforte
venerdì 24 luglio
Teatro Sociale di Camogli – ore 17-20,30
Finale e proclamazione vincitori

Clip è dunque un trampolino di lancio di grandissima attrattiva, come dimostrano le carriere dei vincitori delle ultime edizioni, fra cui vale ricordare la vincitrice ex-aequo dell’edizione 2019, Federica Guida: “in seguito al concorso ho ricevuto molte proposte di lavoro, tra queste quella da parte del Maestro Dominique Meyer di entrare a far parte dell’ensemble dei solisti del Wiener Staatsoper, dove a 22 anni ho potuto debuttare nel ruolo della Regina della Notte del Flauto Magico di Mozart lo scorso dicembre” e Gemma Summerfield, l’altra vincitrice ex-aequo di CLIP 2019, che aggiunge: “CLIP è stata una delle esperienze di musica più straordinarie che abbia avuto l’opportunità di vivere in un luogo straripante di bellezza”.

Oltre alla consueta collaborazione con il Rapallo Opera Festival, la grande novità di questa sesta edizione è la partnership con il New Generation Festival di Firenze, kermesse internazionale di musica, opera e teatro dal vivo, fondato nel 2017 da tre giovani artisti inglesi, il direttore d’orchestra Maximilian Fane, il produttore regista e scrittore Roger Granville, il produttore Frankie Parham, con l’intento di abbattere le barriere tra generazioni e generi musicali e offrire ai migliori talenti musicali under 35 la possibilità di esibirsi in uno scenario internazionale. Il NGF offrirà al vincitore di CLIP un contratto artistico per un ruolo o un concerto da eseguirsi nei 3 anni successivi + 1 borsa di studio per la Mascarade Opera Studio presso il Palazzo Corsini al Prato di Firenze.

Dominique Meyer

L’unicità di CLIP risiede in primis nella peculiarità della sua giuria, in cui siedono solo Sovrintendenti e Direttori Artistici in grado di offrire subito proposte reali e concrete ai giovani talenti in un’ottica di sviluppo professionale pragmatica e veloce, a partire dall’entusiasmo del Presidente di Giuria Dominique Meyer che ricorda: “Quando Francesco Daniel Donati è venuto a trovarmi nel mio ufficio di Vienna proponendomi Clip, abbiamo subito trovato una grande sintonia d’intenti. Francesco come me, è un grande frequentatore di concorsi e negli anni, vedendone tanti, aveva sviluppato un pensiero chiaro su quale debba essere il concorso ideale: in primis la giuria, composta da persone che grazie alle loro cariche, possano immediatamente offrire ai talenti in cui credono, possibilità concrete di carriera, firmando contratti. Persone che venendo sia dal nord sia dal sud d’Europa possano trovare nelle diverse scuole di canto dell’opera globalizzata di oggi, voci adatte alle loro esigenze che ovviamente differiscono da pubblico a pubblico. Infine un concorso che creasse un clima famigliare, amichevole e piacevole di lavoro e in questo Francesco è stato bravissimo, coinvolgendo tutta la comunità di Portofino e facendo sentire tutti a casa. La qualità complessiva dei nuovi cantanti inoltre si è alzata, quindi la competizione è dura, ma va anche detto che la globalizzazione dell’opera offre anche nuove sale e una pluralità di opportunità notevole. Le doti sono sempre le stesse e gli strumenti i medesimi: concorsi con le giurie giuste, opera studio, contratti studente.
Io sono un uomo libero e personalmente adoro scoprire nuovi talenti e sostenerli, per me sono i miei bambini e quando li vedo crescere, sono felicissimo ed estremamente orgoglioso.”
A tale unicità si aggiunge sicuramente il peso dei premi in denaro di Clip, che aiutano senza ombra di dubbio carriere di per sé costose come quella del Bel Canto.

La premiazione 2019

Primo premio: 8000 euro offerto da Francesco Brioschi Editore
Secondo premio: 4000 euro offerto da Banco Passadore
Terzo premio: 2000 euro offerto da Avm Value Asset Management
Miglior under 25: 3000 euro dedicato a Luca Targetti, recentemente scomparso.
6 borse di studio di 400 euro offerte da Bere Italiano e Savills

Francesco Daniel Donati, ideatore di Clip con l’Associazione Bottesini, racconta l’edizione particolare di quest’anno: “Quest’anno più che mai era importante non mollare. Il Covid-19 ha dato un duro colpo al settore dello spettacolo dal vivo ma, insieme a Dominique Meyer, desideravamo lanciare un segnale forte e offrire ai giovani cantanti uno spiraglio di speranza e prospettiva per il futuro. La volontà però non sarebbe bastata senza l’appoggio di sponsor appassionati e illuminati, come il nostro main sponsor Francesco Brioschi Editore. La forte affluenza delle iscrizioni ci ha dato ragione, tutti attendevano con trepidazione la ripartenza”.

Related Posts