L’Orchestra del Concertgebouw allontana Daniele Gatti

La Royal Concertgebouw Orchestra ha licenziato il suo direttore musicale Daniele Gatti per “comportamento inappropriato”. E’ quanto si legge in un comunicato stampa diffuso dall’orchestra olandese e firmato da Jan Raes, direttore generale dell’istituzione, in cui si annuncia di avere “concluso la collaborazione con il direttore d’orchestra Daniele Gatti con effetto immediato”.

La nota fa riferimento a un articolo uscito il 26 luglio scorso sul ‘Washington Post’ nel quale si accusava Gatti di presunte molestie sessuali nei confronti di una cantante. “Queste accuse e le reazioni di Gatti hanno suscitato grande scalpore tra i musicisti e il personale” della prestigiosa orchestra olandese, prosegue la nota del Concertgebouw, parlando di rottura della “fiducia tra gli orchestrali e Gatti. Tutti i concerti in programma con Daniele Gatti si faranno con altri direttori”, conclude la nota.

A sua volta Gatti, con un comunicato del suo avvocato, fa sapere che “è esterrefatto e respinge fortemente qualsiasi tipo di accusa”. Inoltre, “il Maestro ha dato mandato ai suoi legali di tutelare la propria reputazione e di intraprendere eventuali azioni qualora tale campagna diffamatoria nei suoi confronti dovesse proseguire”.

Related Posts