La Società dei Concerti riparte il 24 con la Tifu e Andaloro

Anna Tifu

Riceviamo e pubblichiamo

Dal prossimo 15 giugno è possibile riprendere l’attività concertistica, sebbene con restrizioni nel numero di spettatori e con tutte le cautele e predisposizioni di sicurezza per la nostra salute. La Fondazione La Società dei Concerti ha deciso che è il momento di ricominciare: per gli artisti (così duramente colpiti dall’emergenza sanitaria), per il pubblico e per dare un segnale importante di vitalità e desiderio di bellezza.  Abbiamo vissuto un periodo difficile e drammatico e ci auguriamo che i momenti più critici e pericolosi siano alle spalle. Il silenzio assordante cui ci ha costretto il virus ci ha fatto ancor più amare la musica e sentirne il bisogno. Una comunità senza cultura, così come senza educazione, non può dirsi completa.

Annunciamo due appuntamenti straordinari in Sala Verdi e vi chiediamo di partecipare, senza timori. Ogni concerto, senza intervallo, prevede un’ora di musica.

Giuseppe Andaloro

Mercoledì 24 giugno 2020 ore 17.45 e in replica alle ore 20.45
Sala Verdi del Conservatorio di Milano

ANNA TIFU, violinista
GIUSEPPE ANDALORO, pianista  

Programma:
L. van Beethoven Sonata in fa maggiore op 24 “La Primavera”; M. Ravel       Tzigane, Rhapsodie de concert; P. de Sarasate Fantasia sulla Carmen

Ingrid Fliter
Anton Dressler

Mercoledì 1 luglio 2020 ore 17.45 e in replica alle ore 20.45
Sala Verdi del Conservatorio di Milano
INGRID FLITER, pianista
ANTON DRESSLER, clarinettista

Programma:
F. Poulenc Sonata per clarinetto e pianoforte; F.  Chopin Notturno in do diesis minore op. post. per pianoforte; I. Stravinsky Tre pezzi per clarinetto solo; F.  Chopin Due valzer op.64 n.1 e n.2 per pianoforte; A. Piazzolla Tango Etude n.3 (versione per clarinetto solo); D. Milhaud Scaramouche. Suite per clarinetto e pianoforte

Tutte le misure di sicurezza, sanificazione della sala, climatizzazione senza ricircolo d’aria, distanziamento sociale con posti preassegnati nella misura massima di 200 poltrone, percorsi dedicati, dispenser gel, sono state previste. Ad ogni spettatore verrà misurata la temperatura e dovrà indossare la mascherina protettiva. Per partecipare ai concerti è necessaria la prenotazione obbligatoria e verrà preassegnato il posto numerato. Il costo del biglietto, simbolico, è di 5 €.

In attesa delle disposizioni del Governo e della Regione relative al prossimo autunno, che ci consentiranno di presentare ufficialmente la stagione concertistica 2020/2021. Nel frattempo vi aspettiamo per i due appuntamenti in Sala Verdi del 24 giugno e 1 luglio. Con gioia e in sicurezza!

Enrica Ciccarelli Mormone, Presidente

Related Posts