La scomparsa di Alirio Diaz

È scomparso lo scorso 6 luglio a 92 anni il grande chitarrista Alirio Diaz: venezuelano di nascita, ha trascorso gli ultimi anni di vita in Italia, paese a cui fu sempre legatissimo. Vi giunse, infatti, nel 1951, e vi conobbe Andres Segovia, che divenne il suo mentore e di cui fu successore alla Chigiana di Siena. È stato interprete di un repertorio che abbracciava pressoché tutta la letteratura chitarristica classica, ma spese anche molto tempo a trascrivere canzoni popolari del suo Venezuela. Fu legato strettamente, fin dall’inizio, al prestigioso Concorso “Pittaluga” di Alessandria. La sua autobiografia si intitola Al divisar el humo de la aldea native, ossia “Vedendo il fumo del villaggio nativo”.

Related Posts