La Filarmonica della Scala nei cortili di Milano

È un lungo weekend di concerti, un omaggio alla città, quello che la Filarmonica della Scala presenta venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 giugno 2020. Si chiama Ouverture – la Filarmonica nei cortili il ciclo di ventiquattro appuntamenti che riunisce idealmente l’intera orchestra, ogni sera per tre sere alle 19.30, in un grande concerto diffuso con otto formazioni diverse in otto cortili della città.

La formula dei concerti per piccoli ensemble, in contemporanea e all’aperto, testimonia il desiderio di ripartenza dei musicisti scaligeri, a quattro mesi dall’interruzione causata dal Covid-19, e al tempo stesso richiama l’attenzione su un tema ­– quello delle prospettive del settore dello spettacolo dal vivo – che vede le orchestre sinfoniche e i teatri d’opera tra le istituzioni più colpite dalle restrizioni. I musicisti della Filarmonica si esibiscono gratuitamente.

La nuova iniziativa, realizzata in collaborazione con il Teatro alla Scala, il Comune di Milano | Cultura e i 9 Municipi e con il sostegno del Main Partner UniCredit e dello Sponsor Allianz Italia, nasce nell’ambito dei progetti Open Filarmonica che l’orchestra, in collaborazione con il Main Partner UniCredit, realizza con finalità sociali, educative e di divulgazione musicale, tra cui l’annuale Concerto per Milano dedicato alla città, previsto a giugno e in programma a settembre insieme alla ripresa della stagione di concerti in abbonamento al Teatro alla Scala. Ouverture – La Filarmonica nei cortili aderisce al palinsesto “Aria di Cultura” del Comune di Milano.

Dal centro alla periferia, dai cortili storici alle realtà di aggregazione sociale, seguendo lo spirito di inclusione che da sempre contraddistingue i progetti della Filarmonica fin dalle origini con Claudio Abbado, il progetto abbraccia tanti luoghi simbolo della città: dal Chiostro della Università Statale a Casa Jannacci, da Casa Atellani al Chiostro delle Umiliate, da Mare Culturale Urbano al Chiostro dei Salesiani di via Copernico, dalla Certosa di Milano a Villa Litta Modigliani, la musica trova spazio tra i tesori della Milano nascosta, quella delle corti interne, delle ville liberty, dei palazzi storici che ne raccontano la storia.

Il programma completo è disponibile sul portale dedicato www.openfilarmonica.it, o accedendo dal sito ufficiale www.filarmonica.it.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione nominale obbligatoria effettuabile sul sito web a partire da martedì 23 giugno.

I concerti avranno durata di circa un’ora senza intervallo. Il pubblico potrà accedere nel rispetto del protocollo sanitario che prevede il contingentamento e il distanziamento delle sedute, la misurazione della temperatura corporea, la verifica dei dispositivi di protezione con personale preposto.

Crediti fotografici: Hanninen

Related Posts