Inizia a Berlino l’era Petrenko

Il 23 agosto il primo concerto di Petrenko da Direttore Principale dei Berliner Philharmoniker alla Philharmonie di Berlino e il 24 alla Porta di Brandeburgo (ad ingresso libero) per celebrare i 30 anni dalla caduta del muro di Berlino

Concerti disponibili in diretta sulla Digital Concert Hall – www.digitalconcerthall.com

Saranno i primi concerti da Direttore Principale dei Berliner Philharmoniker quelli di Kirill Petrenko il 23 e 24 agosto alla Philharmonie (il 23, ore 19) e alla Porta di Brandeburgo (il 24, ore 20, ad ingresso libero). Il tradizionale concerto del 23, in collaborazione con la Deutsche Bank, sarà seguito da un altro appuntamento all’aperto di fronte alla Porta di Brandeburgo per permettere a tutti i berlinesi di dare il benvenuto al nuovo direttore principale. Per entrambi i concerti il programma prevede l’esecuzione della Sinfonia n. 9 di Beethoven e questo sarà anche il primo appuntamento delle celebrazioni per il 250° anniversario della nascita del compositore nel 2020.

Il concerto di apertura segna anche la prima collaborazione con il soprano Marlis Petersen come “artista in residence 2019/2020”. L’artista vanta già diverse collaborazioni con Kirill Petrenko e, oltre ad essere il soprano della Sinfonia di Beethoven, sarà anche protagonista del pezzo di Berg Symphonische Stücke aus der Oper Lulu eseguito durante il concerto del 23 agosto alla Philharmonie di Berlino. Gli altri solisti, per entrambi gli appuntamenti, sono Elisabeth Kulman (mezzosoprano), Benjamin Bruns (tenore) le Kwangchul Youn (basso), mentre il Coro, guidato da Giks Leenaars, è il Rundfunkchor Berlin.

I concerti sono disponibili sulla Digital Concert Hall (www.digitalconcerthall.com), la piattaforma digitale dei Berliner che da 10 anni trasmette live tutti gli appuntamenti della stagione sinfonica e non solo. Inoltre, il concerto del 23 verrà trasmesso in 145 cinema europei.

Il concerto del 24, ad ingresso libero, di fronte alla Porta di Brandeburgo celebrerà sia l’ingresso di Petrenko come direttore principale della compagine tedesca e sia i 30 anni dalla caduta del muro di Berlino.

Related Posts