ICMA 2018: annunciati i vincitori!

 Il Quartetto di Cremona vince nella categoria

musica da camera

La premiazione il 6 aprile a Katowice

 

Per l’edizione 2018 degli International Classical Music Awards (ICMA), la giuria ha premiato musicisti e organizzazioni che si sono distinti per l’eccezionalità dei loro risultati; un gruppo internazionale, indipendente di giornalisti ha scelto i vincitori partendo da 357 nomination (incisioni audio e video), che per l’Italia è rappresentato dalla rivista MUSICA (www.rivistamusica.com), il cui direttore, Nicola Cattò, è segretario generale ICMA.

Il presidente della giuria, Remy Franck, ha affermato: “Ormai da otto anni gli International Classical Music Awards costituiscono un’imperdibile celebrazione annuale nonché un banco di prova riconosciuto dell’eccellenza musicale. E uno dei motivi è che la nostra giuria non è influenzata da fattori esterni, economici o politici, nel processo di scelta. Anche quest’anno siamo partiti da una lista di nomination di alto livello, e il nostro obiettivo è stato solo scegliere il meglio. Ogni anno la giuria cerca di individuare gli standard più alti e anche i musicisti premiati nel 2018 sono degni rappresentanti di una comunità musicale vibrante e florida”.

Il baritono favorito di Karajan, José van Dam, riceve il Premio alla Carriera, mentre Manfred Honeck, Direttore Musicale della Pittsburgh Symphony e recente ospite della Scala e di Santa Cecilia, è l’Artista dell’Anno ICMA. Il premio per il miglior giovane artista va all’eccellente percussionista austro-lussemburghese Christoph Sietzen. Poiché sarà la Polish National Radio Symphony Orchestra ad ospitare la cerimonia di premiazione e il concerto di gala — il 6 aprile a Katowice — la giuria degli ICMA ha prestato un occhio di riguardo al mondo musicale polacco, conferendo un riconoscimento speciale al giovane pianista Szymon Nehring. Il vincitore del “Premio discovery”, che l’ICMA organizza in collaborazione con la Accademia musicale internazionale del Lichtenstein, è il flautista cinese sedicenne Yu Yuan.

Alpha è l’etichetta dell’anno, e fra gli altri premiati troviamo il Centro Krzysztof Penderecki di Luslawice, la Polish National Radio Symphony Orchestra di Katowice e Melodiya per il grande progetto della Antologia della musica sinfonica russa.

Il Quartetto di Cremona

Fra le incisioni premiate nelle categorie audio e video ricordiamo il “nostro” Quartetto di Cremona (musica da camera) per le ultime tappe del ciclo beethoveniano, Markus Poschner e l’Orchestra della Svizzera Italiana per l’integrale delle Sinfonie di Brahms in DVD e artisti del calibro di Philippe Jaroussky, Véronique Gens, Krystian Zimerman, Sol Gabetta, Cornelius Meister, Alexander Liebreich, Hannu Lintu, Herbert Blomstedt.

 

La sala della Filarmonica di Katowice

La giuria degli ICMA è ansiosa di accogliere i vincitori alla Cerimonia di premiazione ed al Concerto di gala il 6 aprile, nella magnifica sala della Polish National Radio Symphony Orchestra, con Alexander Liebreich sul podio.

www.icma-info.com

Scopri la lista completa dei vincitori!

Related Posts