Due italiani in finale al CMIM di Montréal

Le semifinali del Concours musical international de Montréal 2017, svoltesi sabato e domenica, hanno portato ad un risultato davvero lusinghiero per l’Italia: dei sei finalisti scelti, infatti, ben due sono nostri connazionali e prenderanno così parte alle due serate finali, martedì 9 e mercoledì 10 maggio alle 19:30 alla Maison symphonique della capitale del Québec, con l’Orchestre symphonique de Montréal diretta da Claus Peter Flor. Si tratta di Giuseppe Guarrera, 25enne di Enna, che martedì eseguirà il Concerto n. 1 di Ciaikovski, e di Stefano Andreatta, anch’egli 25enne e nato a Castelfranco Veneto, che ha scelto, per la sera dopo, il Secondo di Liszt. Gli altri quattro finalisti sono Albert Cano Smit (Spagna-Paesi Bassi) che suonerà il Primo di Brahms, l’ungherese Zoltan Fejervari (che ha scelto il terzo di Bartok), la coreana Yejin Noh, che eseguirà il Primo di Ciaikovski (come Guarrera, quindi) e il suo connazionale Jinhyung Park che, invece, affronterà il Secondo di Rachmaninov.

Molto ricco il montepremi di questa edizione, oltre 125.000 dollari canadesi (circa 82mila euro), diviso fra primo premio (30mila + 50mila in borse di studio), secondo (15mila) e terzo (10mila) e molti altri premi secondari.

Sulla pagina internet del Festival (concoursmontreal.ca) e su quella Facebook sarà possibile assistere in diretta alle prossime fasi della competizioni, che culminerà nel concerto di gala con il vincitore, venerdì 12 maggio.

In bocca al lupo, quindi, ai sei concorrenti, e soprattutti ai due italiani!

Nicola Cattò

(cr) Brent Calis

Related Posts